Comunicato stampa

Volontariato: Le piccole cose fanno la differenza

L’anno 2020 sembrava essere tutto incentrato su ciò che non si poteva fare.  Paradossalmente, l’anno scorso è stato testimone di un aumento degli sforzi dei volontari e del tempo donato.  Le persone si sono concentrate su ciò che potevano fare e hanno lavorato per aiutare gli altri in modi nuovi. Il volontariato è un ottimo modo per incontrare nuove persone, fare amicizie che durano tutta la vita ed entrare in contatto con la propria comunità.  

Telefoni
Telefoni
Telefoni2021 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Rachael Maughan, studentessa di un master alla University of Surrey, fa volontariato con il Rural Refugee Network. La RRN è un’organizzazione con sede nel Regno Unito che fornisce ai volontari locali un modo per entrare in contatto con i rifugiati e aiutarli a integrarsi nelle loro comunità.  Rachael interagisce facendo telefonate regolari ai suoi amici rifugiati in modo che possano esercitarsi con l’inglese.  Ancora più importante, li sostiene nella ricerca di opportunità di istruzione e di impiego nelle loro nuove comunità. 

Rachael Maughan
Rachael Maughan
Rachael Maughan, studentessa alla University of Surrey, in Inghilterra2021 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Rachael pensa che i legami siano reciproci.  Dice che le chiacchierate regolari con i suoi rifugiati offrono “un’amicizia piuttosto che un banale rapporto con un altro operatore umanitario che è lì per assisterli”.  Rachael dice che anche lei ne beneficia: “Non mi sembra di aver fatto molto, ma quello che ho guadagnato sono degli amici… e questo è stato come un’ancora di salvezza anche per me”. 

L’obiettivo del Rural Refugee Network è “aiutare i rifugiati ad ambientarsi nelle nostre comunità”.  RRN si assicura che le risorse e il supporto siano a disposizione dei rifugiati che vivono fuori dalle grandi aree urbane.  Questo obiettivo, specialmente durante il COVID, è realizzato in parte dai volontari, molti dei quali fanno semplicemente una telefonata.   

Rachael ha provato la frustrazione di non essere in mezzo alla gente e di essere sempre online a causa del COVID.  La sua speranza è che concentrandoci sul servizio possiamo ancora sentire una sorta di legame che ci aiuterà fin quando i tempi saranno migliori.  Un modo semplice di sentire e condividere questo legame può essere quello di fare una semplice telefonata. 

Il desiderio di aiutare e servire la propria comunità è abbastanza naturale per i membri de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.  Molti hanno dovuto trovare nuovi modi per offrire servizio durante la pandemia.  Le vie trovate per fornire un servizio sono state spesso veramente piccole e semplici, come fare una telefonata.  Concentrarci su ciò che possiamo fare, e farlo in modo sicuro, può fornire risultati che cambiano la vita degli altri così come la propria.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.