20220402_173653_CPowell_CEP_2108.JPG
Comunicato stampa

Riassunto dei discorsi tenuti durante la sessione delle donne della conferenza generale di aprile 2022

 
Alla sessione delle donne della conferenza generale di aprile 2022 hanno partecipato cinque tra oratori e oratrici. Di seguito sono riportati i riassunti dei discorsi.

Presidente Dallin H. Oaks – Messaggio introduttivo da parte della Prima Presidenza

Nel suo breve discorso di apertura della sessione, il presidente Oaks ha detto che, storicamente, le sessioni del sabato sera hanno avuto degli scopi e dei pubblici diversi.

“Questa sera aggiungiamo qualcosa a questa storia nel volgerci a uno scopo e a una procedura nuovi per il prossimo futuro”, ha detto il presidente Oaks. “Il vangelo di Gesù Cristo non cambia. La dottrina del Vangelo non cambia. Le nostre alleanze personali non cambiano. Tuttavia, nel corso degli anni, le riunioni che teniamo per comunicare i nostri messaggi sono cambiate e molto probabilmente continueranno a cambiare negli anni a venire”.

Ha aggiunto che questa sessione si sarebbe concentrata sulle preoccupazioni delle donne sante degli ultimi giorni.

“Ciò a cui stiamo dando avvio qui è sensibile alle risorse di comunicazione attualmente a disposizione dei dirigenti e dei membri della Chiesa del Signore nel mondo”, ha detto il presidente Oaks. “La dottrina del vangelo di Gesù Cristo è per tutti, quindi questa è la nostra motivazione principale nella scelta della portata della diffusione. In questa sessione speciale rendiamo onore alle figlie di Dio concentrandoci sulle loro preoccupazioni e su quelle delle loro organizzazioni”.

Il presidente Oaks ha concluso invocando le benedizioni di nostro Signore “sulle dirigenti di queste organizzazioni, sulle donne e sulle ragazze fedeli che servono il Signore in queste organizzazioni e nella loro vita personale”.

Susan H. Porter – Lezioni presso il pozzo

Cinque anni fa, mentre era in lutto per la perdita del marito, la sorella Porter della presidenza generale della Primaria aveva implorato Dio di darle una guida. Qualche settimana più tardi, un dipinto della Samaritana con Gesù presso il pozzo attirò la sua attenzione. “Questo è ciò che dovresti fare”, le disse lo Spirito Santo. La sorella Porter ha detto che era stata invitata a venire a Cristo e imparare.

20220402_182148_CBell_CMB_5359.JPGDownload Photo

Ha condiviso tre lezioni che sta imparando seguendo quell’invito: 1) il passato e il presente non determinano il nostro futuro, 2) abbiamo il potere di fare il bene e 3) anche i piccoli atti di bontà sono importanti.

Ha detto: “Anche se potreste sentirvi sole mentre le tempeste della vita infuriano, potete far splendere una luce nelle tenebre dell’incomprensione, della confusione e dell’incredulità. La luce della vostra fede in Cristo può essere costante e sicura, e condurre coloro che vi circondano alla sicurezza e alla pace. Sorelle, i cuori possono cambiare e la vita può essere benedetta quando offriamo un pizzico di sale, un cucchiaio di lievito e un raggio di luce”.

Sorella Rebecca L. Craven – Fate ciò che conta di più

La sorella Craven, della presidenza generale delle Giovani Donne, ha detto che “essere un discepolo di Gesù Cristo implica qualcosa di più che semplicemente sperare o credere. Richiede impegno, movimento e dedizione”. Ha incoraggiato le donne a "far splendere la [loro] luce del Vangelo in tutto il mondo [facendosi] avanti e [distinguendosi]”.

La sorella Craven ha incoraggiato le donne a concentrarsi sulle cose essenziali che porteranno gioia duratura. Riprendendo alcuni dei consigli della sorella Porter, la sorella Craven ha sollecitato le donne a vedere il significato più profondo di quelle che, a livello individuale, possono sembrare piccole offerte di servizio.

“Non sottovalutiamo la nostra capacità di fare le cose che contano”, ha detto. “Il nostro retaggio divino ci dà il coraggio e la sicurezza per agire e per essere tutto ciò che il nostro amorevole Padre Celeste sa che possiamo essere”.

Presidentessa Jean B. Bingham – Le alleanze con Dio ci rafforzano, ci proteggono e ci preparano per la gloria eterna

La presidentessa generale della Società di Soccorso, che terminerà il suo servizio l’1 agosto 2022, ha paragonato le alleanze che i Santi degli Ultimi Giorni stringono con Dio nei templi all’arrampicata su roccia. Nella discesa a corda doppia, ha detto, il bullone di ancoraggio deve essere fissato saldamente, ed è necessario dare fiducia al compagno di arrampicata, che tenderà la corda mentre vi calate giù.

20220402_1844_MCoberly_07890.jpgDownload Photo

“Con Gesù Cristo come nostro ancoraggio e come compagno perfetto, ci viene assicurata la Sua forza amorevole durante le prove e la liberazione finale grazie a Lui”, ha detto la sorella Bingham. “L’attrezzatura spirituale che ci impedisce di schiantarci sulle rocce dell’avversità sono la nostra testimonianza di Gesù Cristo e le alleanze che stipuliamo”.

La sorella Bingham ha detto che non siamo mai al di fuori della portata guaritrice del Salvatore, ma ha sottolineato: “Ognuno di noi deve indossare l’imbracatura e assicurarsi che i nodi siano stretti saldamente. Dobbiamo scegliere di essere ancorate al Salvatore, di essere legate a Lui tramite le nostre alleanze”.

Anziano Dale G. Renlund – La vostra natura divina e il vostro destino eterno

L’anziano Renlund del Quorum dei Dodici Apostoli ha invitato le donne a incentrare la loro vita su Gesù Cristo e ha ricordato le verità fondamentali che si trovano nel tema delle Giovani Donne della Chiesa.

“La profonda dottrina insegnata nel tema delle Giovani Donne è importante per le ragazze, ma si può applicare a tutti, anche a coloro che non sono giovani donne”, ha detto.

La frase iniziale del tema ricorda alle donne che sono figlie di genitori celesti. L’apostolo ha detto che questo è un credo distintivo della Chiesa e che tutto ciò che egli sa sulla Madre Celeste è riassunto in questo saggio che si trova in Argomenti evangelici. “Quando avrete letto ciò che vi è contenuto, saprete tutto quello che so io su questo argomento”, ha detto l’anziano Renlund. “Mi piacerebbe saperne di più. Anche voi potreste avere ancora domande e potreste voler trovare ulteriori risposte. Cercare maggiore comprensione è una parte importante del nostro sviluppo spirituale, ma vi chiedo di essere caute. La ragione non può sostituire la rivelazione”.

L’anziano Renlund ha proseguito toccando gli altri aspetti del tema delle Giovani Donne: la natura divina della donna, il nostro destino eterno, l’importanza di diventare come Gesù, la necessità di essere sempre testimoni di Dio e il dono del miglioramento personale quotidiano.

“Tutti i membri della Chiesa sono necessari come testimoni di Dio”, ha detto. “Immaginate una partita di calcio in cui solo il portiere protegge la rete. Senza l’aiuto degli altri compagni di squadra, il portiere non potrà difendere adeguatamente la rete, e la squadra perderà sempre. Similmente, nella squadra del Signore sono tutti necessari”.

L’apostolo ha incoraggiato le donne a concentrarsi sull’Espiazione di Cristo, che permette a tutti di “[pentirsi], imparare dai [propri] errori e non essere condannati da essi”.

Il nostro Padre Celeste vuole che diventiate Sue eredi e che riceviate tutto ciò che Egli ha”, ha concluso. “Non può offrirvi di più. Non può promettervi di più. Egli vi ama più di quanto sappiate e vuole che siate felici in questa vita e nella vita a venire”.

20220402_173237_CPowell_CEP_2051.JPGDownload Photo

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.