Comunicato stampa

Il prossimo volume di "Santi", il volume 3, ripercorre la storia della Chiesa in Europa

Il contributo dei primi santi degli ultimi giorni rafforza la fede attraverso le generazioni

Lo storico britannico James Perry vede la storia come un modo per “capire perché le cose sono come sono”. La sua curiosità è diventata una passione e poi il suo mestiere. La ricerca di Perry, in quanto autore e storico del terzo volume di “Santi”, storia narrativa de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, si concentra sulla vita dei primi membri della Chiesa nel Regno Unito e nel resto dell’Europa. La pubblicazione del volume 3 è prevista per la prima metà del 2022.

Perry ha detto che il volume 3 ripercorre quello che molto probabilmente è il “periodo meno conosciuto della storia della Chiesa” e che “i lettori potranno conoscere meglio la storia della Chiesa in Europa, e come essa abbia superato due guerre mondiali e le crisi economiche. Inoltre viene descritto il modo in cui la Chiesa ha parlato della pratica, nel passato, della poligamia e in cui ha affrontato alcune pressioni finanziarie e politiche in America”. Questo volume mostra anche come si è giunti a costruire il Tempio svizzero e come esso abbia influito sullo sviluppo della costruzione dei templi in tutto il mondo.

Perry ha detto che questo volume di “Santi” tratta della storia dei santi degli ultimi giorni in Cecoslovacchia, Francia, Germania, Olanda, Regno Unito e altri paesi europei.

James Perry Image 01
James Perry Image 01
James Perry, PhD, FHEA, è uno scrittore e storico per La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni2021 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Per il suo lavoro, Perry legge lettere, documenti e diari, ed esamina anche album e altri documenti storici per scoprire le varie storie e verificarne l’autenticità. Insieme ad altri storici, cerca di scoprire le storie che sono “abbastanza interessanti da spingere il lettore a continuare la lettura, che mostrano i cambiamenti avvenuti nella Chiesa e che sono spiritualmente edificanti. Abbiamo anche trattato eventi controversi, ma cerchiamo sempre di informare, istruire e ispirare i membri della Chiesa”.

“Rimango sempre stupito dai sacrifici che i membri della Chiesa sono disposti a fare. Soprattutto quando ti immagini nella situazione di qualcuno che ha perso i suoi cari in guerra, il cui marito è morto, e che avrebbe tutte le ragioni per allontanarsi dalla religione e da Dio, ma che al contrario si avvicina a Dio e si sacrifica anche quando non gli rimane più nulla. È veramente molto ispirativo”.

La produzione di “Santi è stata “una collaborazione tra storici e autori creativi”, ha detto Perry. “Quale storico, io cerco e scopro i personaggi e fornisco agli autori creativi diverse opzioni. Una volta esaminate le fonti raccolte, essi cominciano a scrivere una bozza della storia, intrecciandovi i diversi sviluppi che hanno avuto luogo nella Chiesa”.

Egli conferma che quest’opera non poteva essere creata senza i diari e i documenti personali tenuti sin dai primi giorni della Chiesa. Perry incoraggia i santi degli ultimi giorni attuali a fare altrettanto.

“Siamo solo un anello della catena della storia della Restaurazione e abbiamo il diritto di trarre forza da coloro che sono venuti prima di noi. Ma abbiamo anche la responsabilità di lasciare un retaggio a coloro che verranno dopo di noi”, aggiunge Perry.

Il sogno di Perry è che i membri e gli amici della Chiesa in Europa leggano il libro Santi e che “abbiano il desiderio di impegnarsi un po’ di più, di essere un po’ migliori e di trarre forza dal contributo che altri hanno dato in passato”. “La condizione della Chiesa in Europa oggi è, in gran parte, dovuta a coloro che sono venuti prima di noi. Hanno superato gli stereotipi, costruito edifici, condiviso il Vangelo, scritto articoli di giornale; e ognuna di queste azioni ha continuato a dare forma alla Chiesa e ha contribuito al suo posto nella società moderna”.

James Perry Image 02
James Perry Image 02
James Perry con la sua famiglia2021 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Coloro che desiderano leggere i volumi 1 e 2 di “Santi”, possono acquistare le copie stampate presso i centri distribuzione che si trovano vicino ai templi della Chiesa oppure in Internet tramite il negozio online della Chiesa (in 14 lingue). La serie è anche disponibile gratis nella Biblioteca evangelica e qui in altri formati. Suggerimento per i lettori: alla fine di ogni libro della serie, si trova la dedicazione di un tempio: nel volume 1, quella del Tempio di Nauvoo; nel volume 2, quella del Tempio di Salt Lake; e nel volume 3, quella del Tempio svizzero.

Inoltre, una serie di sei storie, ricercate e scritte da Perry, saranno pubblicate mensilmente nelle sale stampa della Chiesa in tutta Europa. Questi articoli parleranno del contributo dato dai santi degli ultimi giorni all’edificazione della Chiesa in Europa. La serie è intitolata: “Pietre miliari e miracoli: il retaggio dei Santi degli Ultimi Giorni in Europa” che incomincerà con Arthur Winter: “Uno dei più grandi doni della Gran Bretagna all’opera della Chiesa”.

James Perry, PhD (dottorato) e FHEA (membro della Higher Education Academy)

James Perry è diventato membro de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni da giovane in Inghilterra. Due anni dopo il battesimo ha svolto una missione a tempo pieno nella Missione di Manchester, in Inghilterra. Si sentiva onorato di servire in aree in cui i membri e i missionari santi degli ultimi giorni avevano vissuto all’inizio della Chiesa.

Dopo la missione, Perry ha studiato storia alla Lancaster University, ottenendo una laurea di primo grado, un master e un dottorato. È membro della Higher Education Academy, e in precedenza è stato ricercatore e professore associato alla Lancaster University, e direttore della carriera universitaria e dei team di supporto accademico al Newcastle College.

Attualmente, Perry lavora a tempo pieno per la Chiesa quale scrittore e storico e serve come presidente del suo ramo nel nord dell’Inghilterra, dove vive con sua moglie e due figli.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.