Mormon Newsroom
Comunicato stampa

La sessione della domenica mattina includerà una assemblea solenne a livello mondiale con il Grido dell’Osanna

La mattina di sabato 4 aprile 2020 il presidente Russell M. Nelson della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ha annunciato che parte della sessione della domenica mattina della Conferenza generale diventerà un’assemblea solenne a livello mondiale quand’egli dirigerà i santi nel Grido dell’Osanna.

“Preghiamo che questa conferenza sarà memorabile e indimenticabile a motivo dei messaggi che ascolterete, degli annunci straordinari che verranno fatti e delle esperienze alle quali sarete invitati a partecipare”, ha detto il presidente Nelson dal podio dell’auditorium dell’edificio degli uffici della Chiesa.

“Per esempio, al termine della sessione della domenica mattina, terremo un’assemblea solenne durante la quale vi guiderò nel Grido dell’Osanna.

Preghiamo che sia un momento spirituale speciale per voi poter esprimere tutti insieme la nostra profonda gratitudine a Dio Padre e al Suo Beneamato Figliuolo lodandoLi in questo modo particolare”.

Che cos’è un’assemblea solenne?

Le assemblee solenni sono sacre riunioni speciali tenute per una molteplicità di sacri fini.

Richiedono che i Santi degli Ultimi Giorni apportino un elevato senso di spiritualità alla riunione.

Queste assemblee si sono tenute per il sostegno di nuovi presidenti della Chiesa, la dedicazione di templi o altri edifici significativi (come il Centro delle conferenze), l’introduzione di nuove Scritture, l’istruzione dei dirigenti del sacerdozio e altri raduni speciali.

Lo scopo specifico dell’assemblea solenne di domenica mattina, al di fuori del Grido dell’Osanna, sarà spiegato dal presidente Nelson durante il suo intervento.

Che cos’è il Grido dell’Osanna?

Il grido dell’Osanna è un modo in cui i Santi degli Ultimi Giorni offrono onore e lode a Dio Padre e a Suo Figlio Gesù Cristo.

Si tratta di un atto di particolare rilevanza che avviene mentre la Chiesa celebra il bicentenario della Prima Visione della Divinità da parte di Joseph Smith.

Questo grido è un simbolo di come la folla reagì all’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme durante la Sua ultima settimana di vita.

L’Antico Testamento riporta: “Osanna al Figliuolo di Davide!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna ne’ luoghi altissimi!”.

Sin dalla cerimonia di posa della pietra di coronamento del Tempio di Salt Lake, il Grido dell’Osanna è stato fatto agitando un fazzoletto bianco.

“Per questa sacra occasione, utilizziamo un fazzoletto bianco pulito”, ha spiegato il presidente Nelson alla sessione del sabato mattina.

“Ma se non ne ce l’avete, potete semplicemente agitare la mano”.

Alla fine del Grido dell’Osanna di domenica, la congregazione canterà “Lo Spirito arde”, proprio come è stato fatto in occasione della dedicazione del Tempio di Kirtland.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.