Comunicato stampa

I santi degli ultimi giorni servono pasti caldi in una mensa solidale a Roma

Da più di trent’anni, la mensa solidale della Parrocchia del Santissimo Redentore retta dai padri scalabriniani, a Roma, serve pasti caldi ai senzatetto e ai membri più fragili della sua comunità.   

Marie Paoletti, una volontaria della mensa, prepara il cibo.
Marie Paoletti, una volontaria della mensa, prepara il cibo.
Marie Paoletti, una volontaria della mensa, prepara il cibo.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni preparano pranzi al sacco per la mensa solidale.
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni preparano pranzi al sacco per la mensa solidale.
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni preparano pranzi al sacco per la mensa solidale.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

I parrocchiani ottengono i generi alimentari dai negozi locali e da donazioni private. Ogni giorno, per cinque giorni a settimana e con l’aiuto di volontari, circa 150 persone ricevono assistenza e un pasto caldo.

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni dona fondi per integrare quello che serve per fornire questi pasti. Un giorno alla settimana, missionari e membri de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni si offrono volontari per allestire la sala e servire i pasti. Accolgono i visitatori, distribuiscono le pietanze e poi aiutano a pulire.

La sala di ristoro dove in molti possono entrare per stare al riparo dalle intemperie e gustarsi un pasto caldo. Molti visitatori vengono qui per prendere un pranzo al sacco da consumare altrove.
La sala di ristoro dove in molti possono entrare per stare al riparo dalle intemperie e gustarsi un pasto caldo. Molti visitatori vengono qui per prendere un pranzo al sacco da consumare altrove.
La sala di ristoro dove in molti possono entrare per stare al riparo dalle intemperie e gustarsi un pasto caldo. Molti visitatori vengono qui per prendere un pranzo al sacco da consumare altrove.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Nel periodo natalizio, i membri della Chiesa e i missionari hanno fatto anche di più.  Hanno preparato per gli adulti dei sacchetti regalo con uno scaldacollo, una barretta di cioccolato, altri dolcetti e una confezione di biscotti. Ogni bambino ha ricevuto una borsa riutilizzabile con un giocattolo e dei dolci.

Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni pronti a distribuire i sacchetti regalo
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni pronti a distribuire i sacchetti regalo
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni pronti a distribuire i sacchetti regalo2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Marie Paoletti, una volontaria della mensa solidale, ha detto: “Quando c’è stato il terremoto del 2016 io ero lì, ho sofferto. Ho perso tutto. È per questo che voglio dare”. 

Quando gli è stato chiesto perché facesse il volontario alla mensa dei poveri, Aldo, un collaboratore, ha risposto: “Mi piace aiutare gli altri. Volevo fare il cuoco. Questo mi permette di tenermi impegnato. So che si lavora sodo, ma quando torno a casa mi sento bene”. Ha spiegato che chiunque può varcare la soglia della disoccupazione. “Perdi il lavoro e in un attimo sei dall’altra parte”.

Aldo, un volontario della mensa, prepara il cibo.
Aldo, un volontario della mensa, prepara il cibo.
Aldo, un volontario della mensa, prepara il cibo.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Effah Johnson, del Ghana, è uno dei visitatori che riceve i pasti caldi della mensa solidale. Una serie di tragedie lo hanno portato in Italia come profugo. Effah è grato per la mensa e per La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, che la supporta. Quando nel suo pasto c’è del pane, Effah lo conserva per mangiarlo nel fine settimana. La domenica lo mangia e prega per ringraziare Dio di avere qualcosa da mangiare. Effah dorme per terra. Ha un angolo al riparo dal vento e dalla pioggia. Per un uomo anziano è difficile dormire per terra, ma con lo stomaco pieno diventa un po’ più facile.

Grazie alle donazioni continuative e al coinvolgimento dei volontari, i visitatori giornalieri della mensa solidale della Parrocchia scalabriniana continueranno a ricevere pasti caldi che garantiscono il sostentamento di chi si trova in difficoltà.

Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni si preparano per servire il pranzo ai vicini in difficoltà.
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni si preparano per servire il pranzo ai vicini in difficoltà.
Missionari de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni si preparano per servire il pranzo ai vicini in difficoltà.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo

Un membro de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni prepara il cibo.
Un membro de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni prepara il cibo.
Un membro de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni prepara il cibo.2024 by Intellectual Reserve, Inc. All rights reserved.
Download Photo
 

Guida allo stile:Quando fate un articolo su La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.